” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


mercoledì 22 dicembre 2010

Contro il Piano di sterminio di massa degli Italiani

Contro il Piano di Sterminio di Massa degli Italiani,
Non fate chiacchiere, bensì agite alla Corte Costituzionale...
e fate un esposto alla Corte di Giustizia Internazionale e al
tribunale per i Diritti dell'Uomo

Salute ed ambiente non possono essere delegati a nessun trattato
internazionale, trattandosi di diritti Costituzionalmente inviolabili
e garantiti (Art. 9 e 32 della Costituzione)...
Attiviamo i relativi ricorsi contro accordi truffa a danno della
salute dei cittadini
Basta Chiacchiere
Servono solo fatti
altrimenti
..si salvi chi può...
in questo paese di Morti viventi
che non aspettano altre che venir ammazzati da Pesticidi, OGM,
Diossine e scie chimiche
A proposito
I Sindaci sono i principali garanti della salute dei propri cittadini...
Tra poco diventeranno Sindaci dei Cimiteri?
cari saluti
Prof. Giuseppe Altieri
Agroecologo


Dal quotidiano "La Nuova Sardegna" del 13/06/2010

Scie chimiche: Il segretario regionale dell'Adiconsum,
Giorgio Vargiu scrive a Napolitano
Dal quotidiano "La Nuova Sardegna" del 13/06/2010
ORISTANO. Il segretario regionale dell'Adiconsum, Giorgio Vargiu, ha
scritto una lettera aperta al presidente della Repubblica, al
presidente del Consiglio e a tutti i ministri chiedendo che venga
fatta un'indagine sul fenomeno delle cosiddette «scie chimiche».

Vargiu si presenta come un cittadino preoccupato per queste scie di
condensa atipiche che si formano in cielo a quote e in condizioni di
temperatura nelle quali non potrebbero formarsi normali scie di
condensa e, citando fonti disponibili su Internet, ricorda che queste
scie sarebbero rilasciate da aerei privi di elementi di
identificazione, che le analisi dell'aria rivelerebbero aumenti
improvvisi di sostanze chimiche e perfino biologiche nelle aree
interessate e che potrebbero essere il risultato di esperimenti sulla
modificazione artificiale del clima.

A questo proposito il segretario regionale di Adiconsum cita anche
l'Accordo di collaborazione Italia-Usa del 2003, denominato
«Cooperazione Italia-Usa su Scienza e Tecnologia dei cambiamenti
climatici», nel quale si fa riferimento a «siti sperimentali italiani
dove vengono modificate artificialmente le condizioni ambientali a cui
è esposta la vegetazione» e di «meccanismi di risposta delle piante».

Vargiu conclude la sua lettera chiedendo di sapere se è vero quanto si
legge su Internet e, in caso affermativo, «perchè i cittadini non sono
stati informati, se si tratta di operazioni militari, chi irrora i
nostri cieli con queste scie e per ordine di chi, qual è la
composizione delle scie e quanto sono pericolose e chi può tutelare la
salute dei cittadini». Nella lettera Vargiu si rifa anche a studi
condotti in tutto il mondo.e14/06/2010, al minuto 4.40.

Leggi il testo integrale della lettera scritta da Giorgio Vargiu,
segretario regionale dell'Adiconsum

Ill.mo Signor Presidente della Repubblica, egregio Signor Presidente
del C.d.M., gentili Ministri,


faccio mia la preoccupazione di tanti cittadini in merito alle così
dette "Scie chimiche", scie di condensa atipiche che si formano a
quote e condizioni di temperatura e umidità incompatibili con la
formazione di normali scie di condensa.

Secondo numerose testimonianze e video reperibili in rete, queste scie
sono rilasciate da aerei "anonimi" (senza alcuno stemma o sigla che li
identifichi) tramite boccagli posti sulle ali.
Molti studi condotti in tutto il mondo affermano che le scie
contengono sostanze tossiche molto dannose per l'ecosistema e la
salute umana; ho letto che le analisi dell'aria rivelano un
aumento improvviso di sostanze chimiche tra cui bario, piombo, quarzo,
silicio e alluminio, e in alcuni casi sostanze biologiche, come
globuli rossi essiccati (sangue secco), muffe, tossine
e altro.
Secondo il sito www.sciechimiche.org tali scie servono a modificare
artificialmente il clima, e possono causare, oltre a disturbi alle vie
respiratorie, letargia, dolori, perdita di memoria a breve termine,
sintomi da depressione o simili a quelli influenzali.

Sempre tramite internet si scopre che il nostro Paese nel 2003 ha
stipulato un accordo di collaborazione con gli USA denominato
"Cooperazione Italia-USA su Scienza e Tecnologia dei cambiamenti
climatici" (http://www.scribd.com/doc/9381320/Piano-dettaglio-Accordo-Italia-USA-sul-Clima
) .
Nel documento si parla di "siti sperimentali italiani dove vengono
modificate artificialmente le condizioni ambientali a cui è esposta la
vegetazione" e di "meccanismi di risposta delle PIANTE".

Non é descitto quali siano tali siti, ad ogni modo questo significa,
laddove tale ipotesi venisse confermata, che il sistema per modificare
artificialmente il clima ESISTE.
La stessa frase "Scienza e Tecnologia dei cambiamenti climatici"
confermerebbe i timori legati ai "presunti" veleni delle scie chimiche.

Se tutto ciò è veritiero, perchè il Governo non ha informato la
popolazione di questo accordo e delle sue implicazioni?

Quali sono i reali obiettivi di tali irrorazioni?

Alcune altre domande che meritano una risposta:

-1: Sono solo aerei militari quelli che irrorano i nostri cieli con
queste scie chimiche? O anche aerei civili?
-2: Qual é la composizione di queste scie?
-3: Perché non viene detto nulla? Proprio perché é pericoloso? Se é
così tanto pericoloso, perché viene fatto?
-4: Di chi sono questi aerei, di quale governo?
-5: Chi ordina queste irrorazioni? Sono test militari sulla popolazione?
-6: Chi può tutelare la nostra salute e i nostri diritti, davanti a
queste manovre?

Colgo l'occasione per ricordare che l'aria la respiriamo tutti,
compresi bambini e anziani, e che l'operazione "chemtrails" a quanto
pare costa ad ogni Paese interessato circa 19 milioni di Euro al giorno.

Per conoscenza, mi riservo di inviare questa mail anche ai principali
quotidiani italiani.

In attesa di un Vs.cortese riscontro, Vi porgo i miei distinti saluti.

Giorgio Vargiu

Nessun commento:

Posta un commento

La pubblicazione dei commenti è sottoposta a moderazione quindi se non rispondo subito non vi preoccupate.
L'autore del blog non è responsabile dei commenti esterni.

....Qui ogni persona (seria) è libera di commentare ma non saranno mai pubblicati indistintamente i commenti di tutti i DB (riconoscibilissimi al "servizio dei servizi")...che,indisturbati ed impuniti continuano a deridere ed offendere pesantemente,persone intelligenti e molto serie che,da tempo remoto dedicano la loro vita alla vera e giusta INFORMAZIONE !
DICO LORO:DI ANDARE A PASCOLARE ALTROVE,QUI NON SIETE ASSOLUTAMENTE GRADITI ED I VS. COMMENTI NON MI INTERESSANO AFFATTO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...