” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


mercoledì 22 giugno 2011

I MISTERI DI HAARP

Comitato Sardo contro le Scie Chimiche

I Misteri di Haarp....
https://www.facebook.com/note.php?note_id=186363184741090
QUALCHE INFORMAZIONE SULL'ARGOMENTO:

Il termine HAARP è da leggersi per esteso come “High-frequency Active Auroral Research Project” (Progetto attivo aurorale di ricerca ad alta frequenza) ed è stato oggetto di numerose controversie già fin dai suoi inizi, ovvero dalla metà degli anni ’80..

La nascita di HAARP risale al 1987, quando il consulente dell'Atlantic Richfield Corporation (ARCO), il fisico Bernard J. Eastlund, applicò le sue intuizioni derivate da un brevetto dell'inventore Croato Nicola Tesla (1856-1943) denominato "Metodo ed apparecchiatura per l'alterazione di una regione dell'atmosfera, ionosfera e/o magnetosfera terrestre" numerato U.S. Patent #4.686.605.
La tecnologia HAARP, è stata creata qiundi un centinaio di anni fa. Le teorie di Tesla furono poi rubate rielaborate e adattate in progetti di natura bellica, come HAARP.
The High-Frequency Active Auroral Research Program (HAARP ) con sede a Gokona, Alaska, .... è nata da brevetti trafugati alla morte di Nikola Tesla (1856-1943) da USA e UNIONE SOVIETICA in piena Guerra Fredda...
The High-Frequency Active Auroral Research Program (HAARP ) con sede a Gokona, Alaska, .... è nata da brevetti trafugati alla morte di Nikola Tesla (1856-1943) da "USA e UNIONE SOVIETICA" in piena Guerra Fredda... ufficialmente si trovano in Russia Groenlandia in Norvegiae e in Australia...si sospettano altre ubicazioni...

Nella cartina dei Siti HAARP (ufficiali) infatti non sono state inserite molte installazioni chiave: quella Cilena (periodo del giuramento del Presidente, terremoto HAARP); l'impianto di Cipro (Black Sea Storm, ovvero uragano nel Mar Nero); quello di Dushanbe Tajikstan (giacimento d’oro del Tien Shan); l'installazione situata in Antartide che è la più importante.

Inoltre, nella cartina si può vedere solo una installazione in Russia. E tutte le altre installazioni dislocate in Russia dove sono? Si calcola che in Russia ci siano più installazioni HAARP che in ogni altro paese.
Nella cartina manca anche l'installazione situata in Italia

Gli impianti HAARP sono istallati in tutto il pianeta, in particolari zone strategiche, e danno la possibilità a chi li controlla di alterare e/o manipolare, su scala globale, il clima e molto altro. Negli ultimi 15 anni tutti noi siamo stati testimoni di terrificanti eventi naturali creati artificialmente da questa diabolica struttura globale.

L'installazione principale del progetto HAARP si trova in Alaska a Gakona, 150 miglia circa a nord-est di Anchorage. La scelta di questo sito è stata dettata da tre motivi principali:
La sua vicinanza al Polo e quindi alla zona di concentrazione delle linee magnetiche del nostro pianeta.
La presenza di notevolissime fonti energetiche naturali nel sottosuolo.
La sua distanza da centri urbani.
Con H.A.A.R.P. si possono ottenere i seguenti risultati:
influire in maniera drastica sul tempo atmosferico;
provocare terremoti e maremoti;
interferire con le onde cerebrali di uomini ed animali;
generare esplosioni nucleari senza ricaduta radioattiva;
eseguire la tomografia della Terra;
irradiare calore persino in bunker situati a grandi profondità;
eliminare le comunicazioni su aree specifiche vaste, mantenendo quelle militari.
Il programma HAARP ha portato o porterà alla costruzione di un sistema di 365 antenne, alte 22,5 metri, capaci di trasmettere con l'obiettivo di migliorare le comunicazioni militari, con un raggio d'energia ad alta frequenza nella ionosfera.

La ionosfera è quella parte di regione atmosferica che inizia sui 50 Km d'altitudine e termina intorno agli 800 Km. Il brevetto militare è così registrato: "Creazioni di lenti ottiche dalla condensazione dell'atmosfera in grado di liquefare il sistema di guida dei missili balistici nemici; messa a punto di antenne virtuali nella stratosfera per agevolare le comunicazioni con i sommergibili nucleari sul fondo degli oceani".

In verità queste antenne possono scoprire laboratori nucleari sotterranei e addirittura far esplodere bombe nemiche nei silos di alloggio. Soprattutto possono modificare le condizioni climatiche in zone specifiche del globo. Al giorno d'oggi esistono circa 400 brevetti collegati al progetto HAARP e la maggioranza di loro sono progetti offensivi cioè armi offensive.
L'installazione principale a Gakona conta solo di 48 antenne; dove sono allora le altre rimanenti o dove verranno dislocate?

I governi ed i i militari hanno eseguito sperimentazioni su aree popolate, sin dalla fine degli anni quaranta e su questo è stata raccolta una documentazione impressionante. Con incredibile disprezzo della vita umana, i governi di ieri ed oggi hanno compiuto e compiono tuttora esperimenti su cittadini inermi ed inconsapevoli. Nel 2003, l'Italia ha stipulato un accordo di collaborazione con gli Stati Uniti denominato "Cooperazione Italia-USA su Scienza e Tecnologia dei cambiamenti climatici". Questo accordo, ufficialmente è volto allo studio dei fenomeni atmosferici, ma in realtà, come si deduce dai vari paragrafi del documento, implica la diffusione di sostanze chimiche dannose in atmosfera, tramite aerei opportunamente attrezzati, per verificare gli effetti delle stesse sulla biosfera.

L'irrorazione di tonnellate di particolato in bassa ed alta atmosfera in vaste aree del mondo sta modificando in modo irreparabile gli equilibri climatici e biologici e, seppure queste operazioni di aerosol vengano spacciate per tentativi di mitigare l'effetto serra, esse invece, sortiscono l'effetto contrario. E' infatti dimostrato che la barriera artificiale creata tramite le "scie chimiche", oltre ad impedire il passaggio della luce solare necessaria per la vita sulla terra, imprigiona il calore negli strati bassi dell'atmosfera, con un conseguente aumento delle temperature. Non dimentichiamo inoltre che il lungo periodo di siccità che affliggerà varie parti del mondo è senza dubbio causato dalla massiccia diffusione di bario in atmosfera.

Se veramente tali operazioni di aerosol fossero mirate a mitigare l'effetto serra, per quale motivo, aerei cisterna KC-135 volano bassi nelle ore notturne?

Ma di cosa stiamo parlando esattamente? E’ chiaro che a questo punto ve lo state chiedendo; cominciamo perciò dall’inizio di questa vicenda che dalla sua comparsa ufficiale ha subito un’escalation che ha raggiunto oggi livelli davvero allarmanti.

La storia di queste operazioni aeree inizia ufficialmente in un paesino del Canada chiamato Espanola;
in questo luogo, nel 1996 gli abitanti assistettero all’improvvisa comparsa di grossi jet commerciali
(si scoprirà poi che si trattava di aviocisterne militari) che incrociavano a quote relativamente basse sulla verticale del paese rilasciando enormi scie bianche che permanevano per molte ore nel cielo formando una moltitudine di incroci a causa dei ripetuti passaggi dei suddetti aerei.
Ovviamente la novità preoccupò la cittadinanza che chiese alle autorità se fossero in corso delle manovre militari nella zona avendo alcuni di essi riconosciuto negli aereo- mobili dei KC-10 e KC-135 in dotazione all’aviazione statunitense e utilizzati solitamente come cisterne per il rifornimento in volo degli aerei militari.
Le autorità inizialmente, negarono che i vicini di casa americani fossero impegnati in qualsiasi manovra che interessasse lo spazio aereo di Espanola ma dopo alcune settimane dalla comparsa di questi voli, le persone del luogo iniziarono a manifestare malesseri vari, in forme anche gra- vi, accompagnati da perdita di memoria a breve termine (alcuni non ricordavano dove avevano parcheggiato l’auto poco prima) e altre patologie che sembravano di natura allergica. La gente, allarmata, decise allora di mobilitarsi; vennero fatte fare da alcuni laboratori delle analisi sulla pioggia che rilevarono considerevoli quantità diBario eAlluminio, ci si procurarono le prove di questi sorvoli dai tracciati radar del vicino aeropor- to e furono fatti esposti e ingiunzioni.
Il baccano sollevato ottenne l’effetto di far cessare improvvisamente le suddette operazioni così come erano comparse (soltanto per un breve periodo).
Il caso di Espanola sarebbe rimasto un evento sconosciuto al resto del mondo se improvvisamente non fossero cominciate a fioccare altre segnalazioni di aerei che rilasciavano dense scie persistenti in altre parti del mon- do. Da questo primo caso documentato infatti, nel corso degli anni, sempre più paesi hanno iniziato, in zone circoscritte all’inizio, che si sono poi allargate a intere regioni, a notare e segnalare la comparsa di sorvoli da parte di strani aerei bianchi, apparentemente senza segni identificativi che in determinati giorni sembravano mobilitarsi per creare reticolati di scie sopra le città; reticolati che si trasformavano ben presto in una patina bianca e lattiginosa che rendeva il cielo plumbeo.
Solo per citare un esempio relativo al nostro paese, le prime segnalazioni di cui si ha notizia in Italia risalgono al 1999 mentre per quanto riguarda la regione del veneto la comparsa improvvisa del fenomeno risale (sempre da segnalazioni note) al 2002/2003.
La cosa che però è apparsa preoccupante a chi ha iniziato a seguire l’evolversi di questa situazione è che, men- tre nei primi periodi di osservazione di queste attività, le manovre dei suddetti aerei sembravano concentrarsi soltanto in alcuni giorni della settimana in cui lo “Status Quo” ordinario veniva interrotto, allo stato attuale delle cose, non è più possibile osservare un cielo che veda il sorvolo di aerei senza alcuna scia al seguito.
L’incremento di queste operazioni è stato esponenziale e l’unica differenza rilevabile oggi rispetto al passato, riguarda le giornate in cui le suddette operazioni sono massicce con il passaggio di un numero impressionante di aerei che deturpano il cielo incrociando a basse quote e rilasciando scie di varia densità e colore ma sem- pre persistenti e lunghe anche centinaia di chilometri, da quelle in cui il cielo, pur mantenendosi pressochè sereno, vede il passaggio di molti aerei con scie anche corte che sembrano dissolversi in pochi secondi. Ma di fatto, non esiste più una singola giornata in cui la volta celeste sia sgombra da aerei che rilasciano una scia di qualche genere; e questo, per chi asserisce trattarsi del normale fenomeno delle “Condensation Trail” è semplicemente impossibile.
Abbiamo nominato le “Contrails” in Italia conosciute come “Scie di Condensazione”. Infatti come detto in apertura, non è anormale osservare un aereo in quota rilasciare una scia bianca dietro di se. Cerchiamo quindi di capire un po’ meglio di cosa si tratta:
La definizione di“Contrails” è rintracciabile in vari manuali di aeronautica e metereologia di tutti i paesi e
descrive un fenomeno noto; vediamo soltanto alcuni esempi:

Le applicazioni dell'HAARP possono essere molteplici:

Difesa missilistica
H.A.A.R.P. è in grado di modificare la ionosfera per deviare missili balistici intercontinentali o per distruggerli al momento dell'ingresso nella ionosfera.

Guerre stellari
Ogni veicolo spaziale che viaggia all'interno della ionosfera è soggetto a potenziali attacchi sferrati da H.A.A.R.P. Le antenne possono focalizzare e concentrare un fascio di particelle in modo da generare un potente laser che può avere come bersaglio aerei militari, satelliti, stazioni spaziali e persino gli U.F.O.

Neutralizzazione di satelliti
H.A.A.R.P. è in grado di mettere fuori combattimento tutti i satelliti di comunicazione che operano attorno alla Terra. Il documento tecnico della base H.A.A.R.P. spiega che può essere usato per distruggere i satelliti nemici, pur mantenendo le comunicazioni satellitari dello stato attaccante.

Kamikaze planetario
H.A.A.R.P. potrebbe teoricamente essere impiegato come sistema di attacco kamikaze del pianeta, alterando la ionosfera in maniera così drammatica sì da rendere la Terra vulnerabile alle radiazioni solari nocive, con l'incenerimento di ogni organismo vivente sulla superficie di Gaia.

Comunicazione in profondità
H.A.A.R.P. può essere usato come un mezzo di comunicazione di dati ad alta velocità, particolarmente utile per il trasferimento di informazioni dalla superficie ai sottomarini ed alle basi sotterranee anche molto profonde.

Modificazione del clima ed arma geo-fisica
Con l'impiego di onde elettromagnetiche è possibile modificare il clima. Questa tecnologia è già una realtà, per mezzo degli aerei chimici, ma con H.A.A.R.P., la scala e la misura del cambiamento hanno implicazioni planetarie. Si è ipotizzato che questo sistema potrebbe creare eruzioni vulcaniche o addirittura causare terremoti.

Tomografia del pianeta
H.A.A.R.P. permette di eseguire una tomografia del pianeta. I militari possono così individuare basi ipogee di paesi stranieri.

Guerra elettromagnetica
H.A.A.R.P. può alterare la magnetosfera. Il ricorso ad armi elettromagnetiche contro gli esseri umani è causa di malattie e di squlibri psichici: può indurre l'isteria o la passività per il controllo della popolazione. Si può determinare il cancro; è possibile indurre alterazioni genetiche e persino un totale arresto cardiaco.



Gli autori di un famoso articolo su HAARP, “Angels don’t play this Haarp” , delineano un aspetto del progetto stesso quantomeno inquietante; il cuore di HAARP è formato da una schiera di antenne sincronizzate che possono emettere decine di giga-watts con continuità o a intermittenza nella ionosfera.
Quelli che vengono comunemente definiti “riscaldatori della ionosfera” sono in uso da diversi anni, ma HAARP, a causa delle sue dimensioni e presunte potenzialità, ha dato vita ad un allarmismo su vasta scala, un allarmismo che ha fondati motivi di esistere se vi si accomuna l’idea che la tecnologia alla base di questo progetto potrebbe anche non essere terrestre.
HAARP nacque da una serie di brevetti emessi a Bernard Eastlund, scienziato di APTI, ARCO Società internazionale (Inc.) che si occupa di Tecnologie destinate all’Energia, la quale sosteneva che sollevare la ionosfera era una buona cosa da farsi.

Che ruolo aveva ARCO? Gli autori dell’articolo affermano che il coinvolgimento di ARCO fu limitato alla fase iniziale, quella che riguardava il cercare un utilizzo per 20 trilioni di metri cubi di riserve di gas naturali collocate sulle pendici Nord dell’Alaska. Trasportare tale gas fino agli Stati Uniti era finanziariamente improponibile, perché, quindi, non utilizzare tale quantità di risorse per sviluppare un altro tipo di progetto? E queste furono le basi per le successive invenzioni ed i successivi brevetti acquisiti da Eastlund. Le prime ricerche di Eastlund furono sponsorizzate dalla DARPA sotto protezione e sotto il nome: “Scudo Elettrico Anti-Missile delle pendici del Nord Alaska”.

Una delle prime invenzioni brevettate era intitolata:”Metodi e Apparati per Alterare regioni dell’atmosfera terrestre, Ionosfera e/o Magnetosfera”.
Questo brevetto includeva anche le seguenti ricerche su:”come causare…lo totale smembramento e interruzione delle comunicazioni su una larga porzione della Terra…distruzione di missili o aerei, deviazione, caos…modificazioni climatiche…”. Il confronto con le ricerche effettuate da Nikolai Tesla riguardo alla diffusione di energia, ovvero su come, inviare energia dal punto A al punto B senza fili diventa inevitabile. Usando una tecnica teoretica chiamata “Risonanza a elettroni ciclotroni”, sarebbe possibile, sfruttando le teorie di Tesla procedere alla costruzione di una specie di Muraglia Cinese attorno all’America i grado di individuare ed eliminare, ad esempio, aerei a 250 miglia di distanza, teorie rielaborate e rinforzate dalle ricerche di Eastlund.
Ma l’allarmismo vero e proprio che riguarda HAARP è dato dalla sua potenzialità di poter essere usato o per intenzionali cambiamenti climatici cioè come arma militare, o per provocare accidentali, devastanti effetti come conseguenza della stimolazione della ionosfera operata tramite una terrificante quantità di energia sparata su piccole regioni dello spazio. La cosa davvero preoccupante è che iniettando un’ingente quantità di particelle nella ionosfera, è possibile alterare in maniera irrimediabile l’equilibrio protettivo della Terra, causando una caotica instabilità che potrebbe dare inizio ad una catena di effetti collaterali come la distruzione totale dell’Ozono (ad esempio) e quindi, di ogni forma di vita.
Lo scenario catastrofico che si presenta assomiglia molto a tutti quei misteriosi cataclismi che hanno caratterizzato la storia del nostro pianeta, in particolare a quegli sconvolgimenti che sono stati relegati nei meandri dell’archeologia fantastica ma ai quali HAARP potrebbe dare un senso.

HAARP, SCIE CHIMICHE E UFO

Una delle malattie poco conosciute e poco pubblicizzate che colpisce il nostro pianeta è quella collegata alle cosiddette Chemtrails, ossia scie chimiche, per essere più precisi quelle rilasciate da strani aerei per lo più di colore bianco avvistati in tutto il mondo ma dei quali non si conosce la nazionalità e nemmeno lo scopo preciso di queste operazioni che compiono in cielo formando strani disegni composti dalle scie che rilasciano.
Sull’argomento esistono numerose segnalazioni rilasciate da molti siti internet dislocati negli Stati Uniti (virtualmente in ogni stato), in Nuova Zelanda, Olanda, Svezia, Australia, Messico, Porto Rico, Bahamas, Sud Africa, Francia, Italia, Inghilterra, Scozia, Croazia. per L' Italia uno dei portavoci più significativi è Tom Bosco, Direttore della rivista Nexus.
Quello che con molta astuzia è stato insabbiato come un argomento paranoico è in realtà un serio pericolo del quale è quasi impossibile trovare traccia sui quotidiani, del quale i mass media non si occupano affatto e che si è riusciti a non immettere nel bagaglio di informazioni veicolate rilasciate dai vari governi alla popolazione.
Risultato di questo cover up mondiale è il completo disinteresse rispetto all’argomento, non tanto per mancanza di coscienza del fatto ma proprio per assoluta ignoranza degli avvenimenti.

Un aspetto interessante è dato dalla spiegazione ufficiale che le chemtrails sarebbero prodotte dallo scarico di carburante da parte delle aviocisterne KC-135 e KC-10; ci dicono niente questi nomi in codice? Qualcuno ricorda i numerosi avvistamenti di KC-135 intenti a rifornire in volo strani oggetti non identificati?
Quali connessioni può avere con le scie chimiche e la modificazione Climatica della Terra, che relazione esiste tra HAARP, scie chimiche e Ufo?
Sfruttando il sistema d'irraggiamento a fascio d'energia diretto dalla terra verso lo spazio, si può veicolare questa alta frequenza energetica in una zona ove è installata un'antenna ricevente, ma si può irradiare oltre che nelle zone militari anche in centri abitati.
Ecco perché si può facilmente sfruttare questo sistema come terribile arma neurologica in grado di interferire con le funzioni mentali delle persone colpite. Molti studiosi o ricercatori affermano che queste antenne possono essere sparse per il globo, allegate a presunti antenne radio televisive e ripetitori per segnali di cellulari ecc a scopo mimetico ma che possono avere la funzione di antenne satelliti per l'irraggiamento Energetico prodotto da HAARP.
Qualcuno ha anche notato che nonostante ci siano tutti questi trasmettitori installati quasi tutti negli ultimi 3-4 anni le comunicazioni non sono affatto migliorate ma peggiorate rispetto al passato da qui il sospetto che tali apparecchiature servano per ben altri scopi dal quale la popolazione è tenuta accuratamente all'oscuro.
La presenza di anomale onde elettromagnetiche è stata registrata in diverse zone abitate degli Stati Uniti. "In numerosi quartieri della città di Eugene nello Stato dell'Oregon, ad un'altezza di 9.000 metri alla verticale è stato avvertito un segnale radio molto potente. L'origine è sconosciuta". Così scrivevano alcuni giornali americani del 26 marzo 1978. Si trattava di un segnale radio di un impulso a 4,75 Hz a 1.100 periodi al secondo di potenza pari a 500.000 Watts, ovvero dieci volte superiore alla potenza legale autorizzata.

Si scoprì che il segnale proveniva da un trasmettitore della Marina americana di stanza a Dixon in California. La Marina declinò ogni responsabilità. L'inchiesta fu archiviata.
Ma l’idea di un’arma mondiale dagli effetti catastrofici non è poi così recente e anche se non esistono prove di un progetto remoto è facile intuire che siamo in presenza di tentativi di repliche di un qualcosa che non è mai appartenuto alla razza terrestre.
Durante il processo di Norimberga furono scoperte oltre a tutte le barbarie commesse dai nazisti, dei piani scientifici ben precisi che coinvolgevano progetti che al tempo erano decisamente molto avanzati, come forse ancora oggi, lo stupore di tali progetti colpì molto inglesi americani e canadesi a tal punto che sicuramente si domandarono da chi o dove i Nazisti avessero potuto trarre simili idee per costruire tali congegni bellici.
Nel volume “Operazione Plenilunio” di Renato Vesco si parla di un progetto tale che avrebbe sconvolto il mondo intero, questo progetto fu abbozzato nel lontano 1923 da Obert e riguardava la collocazione a 5000 miglia di altezza di alcune piattaforme orbitali provviste di grandi specchi parabolici, ricoperti di sodio metallico per riflettere e focalizzare le radiazioni solari su determinati punti strategici nemici provocando incendi immani.
Il progetto Venne chiamato la Gloria di Hitler o gli specchi della morte. Al giorno d'oggi esistono i famosi satelliti e il famoso scudo spaziale di cui HAARP è parte integrante assieme a Echelon, sfruttando il sistema d'irraggiamento a fascio d'energia, diretto dalla terra verso lo spazio.

In conclusione la domanda è quasi spontanea: quali vantaggi otterrebbero le forze armate americane, per quale motivo HAARP e i suoi costruttori vogliono arrivare a modificare certe zone del pianeta, soprattutto entro una data ben precisa, il 2025?
La modificazione dell' atmosfera della terra potrebbe forse un domani ospitare qualcuno che ancora non conosciamo, qualcuno che forse è già tra di noi o che ci prepariamo a ricevere, o forse questo massiccio cover up serve soltanto a coprire un enorme esodo dallo spazio il cui punto d’arrivo è proprio il nostro pianeta.
I numerosi avvistamenti UFO in concomitanza e in prossimità delle scie chimiche hanno sicuramente un senso, difficile stabilire ma sicuramente equamente diviso tra una ipotesi di osservazione aliena dallo spazio o di prove aliene già residenti da tempo sul nostro pianeta.
Le conclusioni possono essere molteplici ma resta il fatto che troppi oggetti di forma discoidale, a sigaro o sferici vengono sempre più avvistati durante rilasci di Chemtrails addirittura ripresi mentre gli aerei compongono gli agglomerati.
Il nostro mondo sta subendo un cambiamento lento ma strutturale ed è giusto sapere cosa sta accadendo se proprio dovremo prepararci al peggio!


In sintesi - Considerazioni Personali:

Spiego velocemente....

Esiste uno e oramai piu di un impianto di antenne nel mondo,dedito solamente ad accumulare e sprigionare milioni di WATT di onde ELF sulla ionosfera....il motivo è quello di alterarne la struttura molecolare col calore sprigionato dalla H A A R P (cioè tende a sollevarla verso lo spazio)confluendo nel punto desiderato,quest'ultima riesce a modificare le correnti a getto e la pressione della regione interessata....c'è gia anche una data:2025 entro la quale vogliono avere la piena MANIPOLAZIONE CLIMATICA...
Sotto il programma HAARP,i Militari USA stanno creando nuove armi geofisiche integrali, che possono influenzare gli elementi naturali con onde radio a bassa frequenza...

Le Scie Chimiche hanno molteplici funzioni: la principale è quella di (grazie al BARIO,che tra le sue caratteristiche è anche un eccezionale conduttore di elettricità) formare un antenna a distanza per amplificare e direzionare a piacere le onde ELF,una sorta di prolunga dal luogo di diffusione al luogo desiderato!
Secondo lo stesso principio quindi è plausibile che le irradiazioni delle antenne HAARP possano rimbalzare fino a colpire gli strati bassi dell’atmosfera sopra un Paese distante migliaia di chilometri. Ed interferire quindi con i fenomeni meteorologici....SCOPI MILITARI QUINDI!!!

Per quanto riguarda il Civile i vantaggi possono essere altri,
visto che le Scie Chimiche,associate anche ad un forte aumento di inquinamento elettromagnetico,causato da numerose installazioni di Radar e Antenne Militari su tutto il territorio,incidono negativamente sulla salute degli animali e delle persone,abbassandone la qualità della vita,e gli alimenti ,inducendo e sottoponendo la terra a sostanze inquinanti e sciità,si cerchi così di incentivare dunque gli OGM che non risentono di queste problematiche(ma che nessuno vuole,perchè probabilmente dannose per la nostra salute)e favorendo tutto il mercato che ne consegue,come quello delle industrie farmaceutiche che avrebbero un introito allucinante speculando sulla nostra salute..

Se non avete alcuna conoscenza di questo REALE fenomeno, leggendo queste righe potreste non crederci. Fortunatamente ognuno può verificare con i suoi occhi quanto sia vero tutto questo, almeno per quanto riguarda l'aspetto "aerei che rilasciano scie chimiche".
-Gli aerei di linea "regolari" passano tutti i giorni nella stessa zona del cielo, salvo scioperi in corso.
-Questi che producono scie chimiche persistenti, invece:
- non rispettano i normali orari quotidiani,
- non rispettano le rotte classiche,
- sospendono i voli, a volte, per molti giorni (scioperi 'improvvisi' ?)
- riappaiono...in luoghi, rotte e incroci sempre diversi;
- "temono il vento!?"... infatti nei giorni di forti venti in quota non volano e il cielo torna normalmente e stupendamente azzurro.

Pultroppo tutto ha un prezzo e poco importa se il campo magnetico della nostra Terra viene sconvolto a tal punto che c'è la possibilità che le catastrofi naturali che ci stanno affossando non siano causate dalla natura,ma dalla tecnologia
H A A R P oramai fuori controllo!!!!!

1 commento:

  1. ditemi come si accorda una antenna da 4,75 Hz, poi vi spiego altro, 500.000 Watt sono il triodo Thomson della radio Vaticana...fra le altre cose usa anche antenne su rotaia al posto delle gound plane dell'HAARP di amatoriale radiotecnica

    RispondiElimina

La pubblicazione dei commenti è sottoposta a moderazione quindi se non rispondo subito non vi preoccupate.
L'autore del blog non è responsabile dei commenti esterni.

....Qui ogni persona (seria) è libera di commentare ma non saranno mai pubblicati indistintamente i commenti di tutti i DB (riconoscibilissimi al "servizio dei servizi")...che,indisturbati ed impuniti continuano a deridere ed offendere pesantemente,persone intelligenti e molto serie che,da tempo remoto dedicano la loro vita alla vera e giusta INFORMAZIONE !
DICO LORO:DI ANDARE A PASCOLARE ALTROVE,QUI NON SIETE ASSOLUTAMENTE GRADITI ED I VS. COMMENTI NON MI INTERESSANO AFFATTO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...