” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


sabato 8 settembre 2012

POLLI SONO QUEGLI......." IDIOTI INTEGRALI", CHE INFESTANO ED ABUSIVAMENTE SI IMPOSSESSANO DEI BLOG ALTRUI !!!....

fonte: http://www.lolandesevolante.net/blog/2012/09/03/essere-aquila-non-pollo/ 

Essere aquila, non pollo – Scie chimiche.

By Elisabetta Gueli

“La cosa peggiore non è la violenza degli uomini malvagi, ma il silenzio degli uomini onesti”. Martin Luther King

Recentemente un commentatore celato dietro un nick-name mi indicava come “persona che crede alle scie chimiche”.
Poiché nella mia vita ho scelto di non credere a nulla, essendo il credere un’attività richiesta dai preti e da chi è aduso alla manipolazione delle coscienze, ma di sperimentare, ricercare ed indagare, invito tutti a fare altrettanto. Penso sia l’atteggiamento sano   di chi voglia essere intellettualmente onesto con se stesso e con i suoi interlocutori. Procedere in base ai propri pregiudizi, ai propri condizionamenti mentali instillati da educazione, scuola, famiglie, religioni, media, è un atteggiamento cieco e privo di saggezza. Sappiamo quanto sia potente la propaganda sulle menti deboli. Del resto, se un ex-dirigente dell’FBI, Ted L. Gunderson, ha ritenuto opportuno lanciare un appello al mondo perché tali efferate pratiche cessino, un motivo ci sarà.
Non stiamo parlando della normale scia di condensa degli aerei di linea, vapore acqueo solidificato, che si verifica a circa diecimila metri di altitudine con temperatura -40° centigradi, e che in genere viene dispersa in pochi minuti perché appunto è vapore acqueo. Si tratta invece di scie a lungo perduranti, che a volte vengono emesse da aerei che volano in parallelo anche a quote più basse, e che vengono definite chimiche, ma meglio sarebbe chiamarle “metalliche”, visto l’alto contenuto di metalli anche pesanti che contengono. Questi aerei militari, bianchi e senza insegne di riconoscimento, in barba alle norme di volo e sicurezza aerea internazionale, formano delle griglie, delle striature nel cielo che poi si dilatano, durano per ore, si allargano scendendo a terra, e formano una coltre biancastra malata che oscura il cielo.

Le ho fotografate anche con il mio cellulare, e perfino il giorno di Ferragosto, mentre prendevo il sole in giardino in Toscana, c’era sopra di me un aereo che spruzzava, ma poiché il poveretto militare che era costretto a fare quella porcata sarà stato scocciato dal suo servizio, ne ha fatte solo tre, che sono state disperse in un’oretta di tempo, e la giornata è rimasta serena. Peraltro tutti ci siamo messi a fotografarle ed a filmarle, ora, molto spesso, le fanno di notte, o subito prima dell’alba, perché quando mi sveglio e guardo il cielo sono già presenti. Ed hanno elevato le quote, al punto che non si sentono aerei rombare.

Sono circa dieci anni che avviene questo getto di cose pericolose nell’atmosfera (sì, è un reato!), è iniziato prima negli Stati Uniti ed in Canada, poi si è esteso a tutti i paesi NATO (guarda caso!). Per questo motivo la maggior parte della documentazione scritta ed i filmati sono  in inglese. Questo è l’unico filmato tradotto in italiano che mi è riuscito di reperire, e l’ho trovato grazie a http:// www.stampalibera.com, esattamente in questa pagina: http://www.stampalibera.com/?p=51484#comments

                             


Lo scopo dichiarato di questa pratica nelle conferenze stampa dei ricercatori di Geoingegneria, come si evince dal filmato, è quello di contrastare le radiazioni solari. Ma trattandosi di esperimento interamente in mano militare americana, noi che siamo complottologi (i  complottisti sono coloro che i complotti li fanno, non quelli che li analizzano) ci sentiamo autorizzati a pensare anche ad altro.
Alcuni ipotizzano che questi metalli in atmosfera potrebbero favorire la diffusione di trasmissioni di onde radio militari e di bombardamenti elettromagnetici, e li collegano al sistema HAARP.

Altri suppongono si tratti di un modo sfacciato per ottenere una decimazione della popolazione, almeno nelle sue componenti più deboli e compromesse, visto che a volte queste scie contengono anche batteri ed entero batteri.


Per il momento tutto ciò che hanno ottenuto è una siccità diffusa. Ne sappiamo qualcosa in Italia, e lo sanno bene gli stati centrali degli USA, affetti dalla peggiore siccità mai conosciuta. Eh sì, perché molte di quelle sostanze riversate nel cielo ad alta quota sono igroscopiche, assorbono cioè l’acqua delle nuvole sottostanti ed impediscono che precipiti al suolo.

Non ci sono soldi per la scuola, per la sanità, ma per sporcare l’aria ed i cibo che mangiamo, l’acqua che beviamo, li trovano!

Questi metalli e sostanze chimiche finiscono nell’aria che respiriamo, sul terreno, sulle colture, nel cibo, nelle falde acquifere. Nel tempo alcune persone hanno fatto analizzare quello che trovavano sui propri campi, giardini e colture, e questo è il risultato di ciò che è stato raccolto ed analizzato in laboratorio.

I precipitati contengono: alluminio, bario, piombo, ferro, nichel, cesio, silicio, stronzio (che bisogno c’è di buttarlo dall’alto? Il pianeta pullula di stronzio! :-D ), quarzo, carbonato di calcio, titanio, litio, uranio, gallio, torio, esafluoruro di zolfo. Per lo più i metalli sono in forma di ossidi. Inoltre contengono funghi, parassiti,  batteri ed enterobatteri  (Escherichia Coli, Pseudomonas Aeruginosa, Klebsiella).

Altro che contrasto alle radiazioni solari! L’alluminio in particolare ha effetti deflagranti sul sistema nervoso, ed è causa di Alzheimer, Parkinson  demenza senile e sclerosi multipla. Inoltre una concentrazione di metalli e di sostanze radioattive favorisce leucemie, ictus ed infarto del miocardio, sterilità.

Lo tengano presente i piloti dell’Areonautica Militare Italiana quando sono comandati a quel tipo di servizio, perché gettano queste sostanze anche sui propri familiari, oltreché su se stessi. E non è escluso che l’Alzheimer dell’anziana mamma o la leucemia del figlio possano avere tale origine. E chiediamoci come mai in Italia, negli ultimi anni, siano in aumento Parkinson, Alzheimer,  demenza senile e sterilità delle giovani coppie.


Per il momento, tutto ciò che hanno ottenuto è un aumento della siccità, come ben sappiamo in Italia e come hanno sperimentato negli stati centrali degli USA quest’anno, i cui i raccolti sono decimati ed inevitabilmente ciò farà salire i prezzi delle derrate alimentari. Che non sia questo un altro degli scopi della manipolazione climatica? Far salire i prezzi alimentari nelle varie borse, causare siccità per imporre OGM resistenti alla carenza di piogge, eliminare per fame le popolazioni più povere della Terra?


                                  
COSA DICE LA POLITICA. Tutto tace. Al parlamento italiano giacciono  tre interrogazioni al riguardo, e due sono state poste al parlamento europeo. Nessuno si perita di rispondere. Anni fa ne parlò Di Pietro, ma poi debbono avergli  fatto intendere che non avrebbe fatto molta strada continuando su quel filone, così ha smesso. Beppe Grillo fa il sarcastico, è il suo ruolo di gatekeeper,  un politico serbo, Nikola Aleksic, un vero politico, ha denunciato l’avvelenamento perpetrato. Dobbiamo cavarcela da soli.

COSA DICONO I METEOROLOGI
.
Non pervenuti! A parte il “comicissimo” Luca Mercalli, una vera macchietta, soprannominato    ”l’Esegeta delle scie comiche”. Intervistato su cosa pensasse del fenomeno, ha risposto che, poiché non ha una spiegazione scientifica da proporre, per lui la cosa non esiste. Ed ha inoltre aggiunto che lui si occupa di cose terrene, perché non può volare all’altezza degli aerei bianchi e senza insegne.


                                        
COSA DICONO I GIORNALISTI. Nulla. Come direbbe Victor Hugo, c’è gente che pagherebbe per vendersi, e la maggior parte dei giornalisti italiani appartiene a questa categoria. Loro neppure attendono che il padrone di turno chieda, lo anticipano nei suoi desiderata.

Ecco perché non si leggono articoli sull’argomento, a parte quelli di Gianni Lannes, unico vero giornalista
d’inchiesta rimasto in questo paese colonizzato dalle sentinelle-guardiane planetarie (USA, NATO, CIA). Invece negli USA molte televisioni hanno affrontato l’argomento, eppure i giornalisti non hanno perso il posto e la sede TV non è saltata in aria.

Eppure qualcosa di vero deve esserci, se un tecnico di un aeroporto ha ricevuto minacce di licenziamento:

                                   
E se un controllore di volo dell’aeroporto di Bologna ha ammesso, sempre in forma anonima, l’effettuazione e la natura dei voli.


               
                                    
Perciò non credete neppure a quel che dico io, ma vi invito ad investigare personalmente, magari cominciando ad osservare il cielo in una mattinata limpida che poi vira in giornata uggiosa, con un cielo piatto, biancastro, avvelenato, che non ha nulla a che vedere con il nostro bel cielo azzurro mediterraneo né con le giornate nuvolose come le conosciamo solitamente. Le nubi naturali sono di varie forme, cirri, cumuli, strato cumuli e strati, e l’orizzonte non dovrebbe avere quella patina giallastra che si osserva anche nelle località marine in presenza di bel tempo. Poiché stanno operando sfacciatamente in faccia a tutti noi, l’unica cosa che possiamo fare è acquisire consapevolezza, parlarne e favorire la diffusione di questa conoscenza. Loro hanno il potere, il denaro. Noi solo la nostra coscienza, che deve crescere in proporzione alle loro malefatte. L’ultimo filmato è per chi conosce l’inglese; ma ripeto, è molto difficile trovarne in lingua italiana. Ed è efficacemente esplicativo. L’importante è diffondere le informazioni, oggi noi abbiamo la Rete, anche questa nata per scopi militari, ma che forse è sfuggita loro di mano.


               

Un ringraziamento particolare va al sito http://www.tankerenemy.com/, dei fratelli Marcianò, che da anni si battono per far conoscere questa terribile  realtà, in spregio di tutti i detrattori, disinformatori e debunkers.
L’intervista al generale Fabio Mini è del 2008. Quindi l’argomento è stato affrontato, nel silenzio complice dei media.

                        
                                   
   
                                  
Siate aquile, non polli!
                                  

Nessun commento:

Posta un commento

La pubblicazione dei commenti è sottoposta a moderazione quindi se non rispondo subito non vi preoccupate.
L'autore del blog non è responsabile dei commenti esterni.

....Qui ogni persona (seria) è libera di commentare ma non saranno mai pubblicati indistintamente i commenti di tutti i DB (riconoscibilissimi al "servizio dei servizi")...che,indisturbati ed impuniti continuano a deridere ed offendere pesantemente,persone intelligenti e molto serie che,da tempo remoto dedicano la loro vita alla vera e giusta INFORMAZIONE !
DICO LORO:DI ANDARE A PASCOLARE ALTROVE,QUI NON SIETE ASSOLUTAMENTE GRADITI ED I VS. COMMENTI NON MI INTERESSANO AFFATTO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...