” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


venerdì 31 maggio 2013

DOMINIO DEL CLIMA = GEOINGEGNERIA !

Loro lo chiamano "Clima impazzito" !
Noi lo chiamiamo H.A.A.R.P. !
Controllo climatico attraverso la geoingegneria, alias scie chimiche..!
CRIMINI CONTRO L'UMANITA'!


Questo e' genocidio!
Questo e' veleno!
Questo e' omicidio da parte delle Nazioni Unite !
Mag.to Paolo Ferraro





"Sarà un anno senza estate". Meteorologo francese spaventa tutti



"Il 2013 non avrà l'estate", questa la tremenda previsione di un meteorologo francesce


xxxx

Meteo. Il 2013 potrebbe essere un anno senza estate

L'allarme è stato lanciato dal meteorologo francese Laurent Cabrol che ha sentenziato quello che molto probabilmente porterà un po' di tristezza a molti europei: il 2013 potrebbe essere un anno senza estate. Il possibile dramma riguarderebbe in primo luogo la Francia, ma investe senza dubbio anche la Svizzera e l'Italia, in particolar modo l'Italia del Nord
In Francia è già un tormentone, non si parla d'altro che delle ultime previsioni del tempo di Cabrol, meteorologo molto seguito in patria, che quindi gode di buona credibilità oltre che fama. L'esperto ha dichiarato: "Corriamo un serio rischio di vivere un anno senza estate. La colpa? La temperatura dell'acqua troppo fredda. Non solo quella dell'Atlantico ma anche quella del Mediterraneo. E poi la troppa umidità". A questo punto non ci resta che riprogrammare le nostre ferie, magari spingendoci più a sud possibile. Ma, al di là dei rimedi fai da te, resta un grande interrogativo: quanto c'entrano i cambiamenti climatici globali del nostro pianeta con questa strana primavera che sembra un autunno e con questa preannunciata estate mancata?


CURIOSITA' - Anche il 1816 fu storicamente definito, un "anno senza estate" durante il quale gravi anomalie al clima estivo distrussero i raccolti nell'Europa settentrionale, negli stati americani del nord-est e nel Canada orientale. Le aberrazioni climatiche furono causate dall'eruzione vulcanica del Tambora, nell'isola di Sumbawa dell'attualeIndonesia (allora Indie olandesi), avvenuta dal 5 al 15 aprile 1815, eruzione che immise grandi quantità di cenere vulcanica negli strati superiori dell'atmosfera. Nel maggio 1816, invece, il ghiaccio distrusse la maggior parte dei raccolti; a giugno nel Canada orientale e nel New England si abbatterono due grandi tempeste di neve che provocarono numerose vittime.

Fonte:http://www.net1news.org/



Maltempo Centro Italia: temporali, piogge e neve fino a 1500 metri!


31 maggio 2013 - 09:22 Maltempo sul Centro Italia: piogge e temporali localmente anche di forte intensità, fino a 90 mm nel pisano; clima freddo e neve fino a 1500 metri in Umbria!

Prosegue una fase di vivace instabilità, a tratti perturbata, sull’Italia complice la vasta lacuna barica da giorni stabile sull’Europa centro-occidentale. Frequenti impulsi freddi vengono pilotati verso la nostra Penisola, responsabili dei rovesci e temporali anche grandinigeni che nelle ultime ore transitano sulle Regioni centrali. Particolarmente interessata nelle ultime ore risulta la Toscana, dove un intenso temporale notturno ha scaricato al suolo quasi 90 mm di pioggia in prossimità di Volterra, mentre sul resto della Toscana centrale gli accumuli sono più contenuti e non oltre i 10-25 mm. Maltempo che sta interessando anche l’Umbria con piogge, temporali e nevicate fino ai 1500 metri.


  Fitta nevicata a Castelluccio di Norcia, 1450 metri in Umbria                         Fitta nevicata a Castelluccio di Norcia
Come è ben visibile dall’immagine allegata, una fitta nevicata sta interessando Castelluccio di Norcia, a poco meno di 1500 metri nel perugino. Abbondanti piogge hanno e stanno interessando l’Umbria con accumuli dalla mezzanotte fino  a 20 mm; sul resto del Centro Italia il tempo si presenta variabile con locali rovesci sulle zone interne del Lazio, mentre le temperature risultano diffusamente sotto la media per il periodo. Nel corso del pomeriggio l’instabilità si rinnoverà su zone interne di Toscana e Lazio, nonché sull’Umbria e Dorsale Appenninica con rovesci e locali temporali alimentati dal flusso in quota di masse d’aria fresche ed umide.
A quando una svolta meteo? purtroppo per la stagione estiva bisognerà pazientare ancora un po…rovesci e temporali sono previsti anche nella giornata di Sabato 1 Giugno 2013 in particolare su Lazio, Marche, Abruzzo e Toscana orientale. Temperature sotto la norma.
a cura di Davide Gallicchio

Fonte
:http://www.centrometeoitaliano.it/maltempo-centro-italia-temporali-piogge-e-neve-fino-a-1500-metri/

3 commenti:

  1. Ed ecco servita la carestia globale.

    RispondiElimina
  2. Ciao Zak,siamo in dirittura d'arrivo :(

    Ecco le prove del genocidio in atto. Per sapere quale futuro (presente) catastrofico ci attende, o meglio già in atto, è utile la lettura del documento NATIONAL SECURITY MEMORANDUM NSM-200. Si tratta di un documento sulla crescita della popolazione mondiale richiesto da Henry Kissinger e pubblicato in forma segreta nel 1974. L’atto ufficiale è stato declassificato nel 1989.

    ( potete visionare il documento sul blog SU LA TESTA di Gianni Lannes)

    L’essenza del testo è l’ambiguità che svela come le premesse di molti problemi attuali - guerra ambientale (scie chimiche), terremoti, AIDS ed Ebola in Africa, "tsunami" particolari, trome d'aria inusuali, carestie interminabili, esperimenti di controllo meteorologico, eccetera... eccetera... - siano state progettate 4 decenni fa dal braccio destro del presidente U.S.A. Richard Nixon.

    Kissinger Henry notoriamente a livello inernazionale e nazionale con mani grondante del sangue di milioni di esseri umani, è stato ricevuto dal capo del Quirinale Giorgio Napolitano (associato all’Aspen Institute, ente a sua volta finanziato dal Bilderberg Group di cui l’illuminato Kissinger è un’ombra operativa):

    Kissinger è il criminale che reclutava per la Central Intelligence Agency i prigionieri nazisti da riciclare negli States, il mafioso che firmò la condanna a morte di Salvador Allende e di oltre trentamila desaparecidos (e che nello stesso anno si aggiudicava il Nobel per la Pace); insomma, l’assassino che minacciò di morte Aldo Moro e ne decretò l’omicidio nel 1978, la mente che ideò il piano Condor per controllare con le dittature l'America Latina.

    Secondo la vulgata dominante di questi assassini ai vertici delle nazioni (NWO) che imperano con la violenza sulla Terra, se le risorse alimentari non sono sufficienti ad alimentare l’umanità, è preferibile lasciar morire miliardi di persone. E magari si dà una mano a questo processo in atto
    segue >>>>

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Traduzione dei documenti:

      «Le conseguenze politiche delle dinamiche in corso nei paesi sottosviluppati - crescita rapida, migrazioni interne, alte percentuali di gioventù, crescita lenta degli standard di vita, concentrazioni urbane, e spinte causate da immigrazione esterna -

      vanno a discapito della stabilità interna e delle relazioni internazionali dei paesi nel cui sviluppo gli Stati Uniti sono interessati, creando quindi dei problemi di natura politica, o addirittura di sicurezza nazionale, per gli Stati Uniti. Più in generale, c'è il forte rischio di danneggiare gravemente gli equilibri economici, politici ed ecologici mondiali, e quindi, con il decadere di questi equilibri, anche i nostri principi umanitari…

      Una crescita moderata della popolazione offre vantaggi in quanto i beni risparmiati possono o essere investiti, oppure permettere un più alto standard di vita individuale (un maggiore consumo pro-capite).

      Se diminuiscono i beni da accantonare per mantenere meno bambini, e i soldi previsti per costruire scuole, case ed ospedali vengono investiti in attività produttive, gli effetti sulla crescita del prodotto nazionale lordo e sul benessere individuale potrebbero essere notevoli.

      Inoltre, la crescita socio-economica risultante dalla limitazione delle nascite contribuirebbe ulteriormente al loro abbassamento. Il rapporto (fra benessere e bassa natività) è reciproco, e può prendere l'aspetto di un circolo sia vizioso che virtuoso.

      Questo porta a domandarsi quanto più efficaci possano essere degli investimenti diretti a controllare il livello della popolazione, piuttosto che non a incrementare la produzione con nuove irrigazioni, maggiore energia o numero di fabbriche…

      Le strategie e i programmi mondiali in campo demografico dovrebbero contemplare due obbiettivi primari:

      a) interventi per permettere una crescita stabile della popolazione mondiale fino a 6 miliardi, per la metà del secolo 21°, senza deprivazioni massificate o mancanza assoluta di speranze di sviluppo

      b) interventi per contenere il tetto massimo il più vicino possibile agli 8 miliardi, e non permettergli di arrivare ai 10, o 13 miliardi, o ancora di più…
      Dobbiamo stare attenti a non dare ai nostri interventi l'apparenza di giocare a favore di una nazione industrializzata contro quelle sottosviluppate…

      Vi è una diversa scuola di pensiero, che dice che un crescente numero di esperti ritenga la situazione demografica mondiale molto più grave, e molto meno addomesticabile con misure volontarie, di quanto generalmente si pensi.

      Si sostiene che, per evitare una insufficienza di risorse ed altre catastrofi demografiche ancora maggiori di quelle previste, siano necessarie misure d'intervento ancora più radicali, che ci porteranno ad affrontare questioni di delicato ordine morale. Ciò include, ad esempio, [una revisione del]le nostre stesse abitudini consumistiche, pianificazioni obbligatorie, o uno stretto controllo sulle nostre risorse alimentari.
      Vista l'importanza di tali argomenti, se ne suggerisce al più presto una aperta valutazione da parte del ramo esecutivo, del parlamento, e delle Nazioni Unite…».

      Fonte: Su La Testa di Gianni Lannes

      Elimina

La pubblicazione dei commenti è sottoposta a moderazione quindi se non rispondo subito non vi preoccupate.
L'autore del blog non è responsabile dei commenti esterni.

....Qui ogni persona (seria) è libera di commentare ma non saranno mai pubblicati indistintamente i commenti di tutti i DB (riconoscibilissimi al "servizio dei servizi")...che,indisturbati ed impuniti continuano a deridere ed offendere pesantemente,persone intelligenti e molto serie che,da tempo remoto dedicano la loro vita alla vera e giusta INFORMAZIONE !
DICO LORO:DI ANDARE A PASCOLARE ALTROVE,QUI NON SIETE ASSOLUTAMENTE GRADITI ED I VS. COMMENTI NON MI INTERESSANO AFFATTO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...