” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


martedì 19 novembre 2013

IL TIFONE NELLE FILIPPINE E' STATO PIANIFICATO DAGLI STATI UNITI


DimostranteIl 5 novembre 2013, è stato riferito che gli Stati Uniti e le Filippine sono in totale disaccordo sul desiderio degli Stati Uniti di avere un numero molto maggiore di presenza militare nelle Filippine.
Nel mese di ottobre 2013, il Segretario di Stato americano John Kerry ha cancellato una visita nelle Filippine.
Gli Stati Uniti vogliono accesso alle basi militari filippine e vogliono portare aerei, navi ed altre attrezzature nelle Filippine.
Il segretario alla Difesa Filippine, Voltaire Gazmin, ha detto che vi è una disputa sul fatto che siano le Filippine o gli Stati Uniti a controllare queste basi.
Gazmin ha detto: “Che cosa accadrebbe se non avessimo accesso a quelle basi ? Quelle basi militari sembrerebbero solo loro”. Il Senato filippino ha votato nel 1991 una proposta di chiudere tutte le principali basi USA nell’arcipelago. Un patto ratificato nel 1999 concede le visite temporanee militari come esercitazioni congiunte.
Come conseguenza del tifone di novembre, gli Stati Uniti stanno inviando nelle filippine un sacco di uomini e mezzi militari.
     
Le Filippine potrebbero essere spinte, sotto pressione, a lasciare l’esercito americano sul territorio nazionale, anche dopo il disastro. Un meteorologo conosciuto come ‘Dutchsinse’ ha legato il tifone nelle Filippine a impulsi di microonde artificiali provenienti da una base americana nel Pacifico.
Articolo correlato in inglese: Philippines: The Next US Military Base?

Nessun commento:

Posta un commento

La pubblicazione dei commenti è sottoposta a moderazione quindi se non rispondo subito non vi preoccupate.
L'autore del blog non è responsabile dei commenti esterni.

....Qui ogni persona (seria) è libera di commentare ma non saranno mai pubblicati indistintamente i commenti di tutti i DB (riconoscibilissimi al "servizio dei servizi")...che,indisturbati ed impuniti continuano a deridere ed offendere pesantemente,persone intelligenti e molto serie che,da tempo remoto dedicano la loro vita alla vera e giusta INFORMAZIONE !
DICO LORO:DI ANDARE A PASCOLARE ALTROVE,QUI NON SIETE ASSOLUTAMENTE GRADITI ED I VS. COMMENTI NON MI INTERESSANO AFFATTO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...